Storie Frittelle di mele alla trentina

Detto tra noi, che carnevale è senza frittelle, chiacchiere, crostoli, castagnole e l'intera compagnia dei dolci fritti tipici?

Da sempre promuoviamo uno stile alimentare sano, ma questo non significa che debba essere necessariamente rigido e noioso, al contrario. Abbiamo detto più volte che la dieta mediterranea ci insegna a mangiare meglio ma non esclude niente, semplicemente ci aiuta ad avere un giusto equilibrio nutrizionale. Quindi, senza esagerare, qualche frittella di mele la possiamo mangiare senza sentirci troppo in colpa.

Ecco la ricetta che abbiamo scelto per voi.

INGREDIENTI

  • 4 mele Golden
  • 200 gr di farina 00
  • 250 gr di latte
  • 1 uovo
  • 30 gr di zucchero + qualche cucchiaio per decorare
  • 8 gr di lievito per dolci
  • 1 gr di sale
  • 1 limone
  • Cannella o zeste di limone a piacimento
  • Olio di semi per friggere

 

PROCEDIMENTO

Per prima cosa prepara la pastella, deve riposare almeno una decina di minuti prima di utilizzarla. Metti in una ciotola farina, lievito, il tuorlo d'uovo, zucchero e il latte. Mescola il tutto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.  

Taglia le mele a rondelle in fette alte circa 1 cm e spruzzale con il succo di limone per evitare che si ossidino.

Monta l'albume a neve con il sale e uniscilo delicatamente al composto fino ad ottenere una pastella liscia, spumosa e omogenea.

Scalda l'olio in padella e, per verificare che sia alla giusta temperatura (180° C), immergi uno stecchino: se si formano parecchie bolle, l'olio è alla giusta temperatura.

Immergi ora le rondelle di mele, una alla volta, nella pastella e rigirale più volte in modo che siano avvolte completamente. E' ora di friggerle. Ricordati di abbassare i fuochi alla minima potenza in modo da mantenere la giusta temperatura, altrimenti le frittelle si bruceranno. Cuoci per circa 1 minuto, rigirandole spesso fino a quando non saranno dorate.

Toglile dall'olio, immergile nello zucchero semolato (puoi mescolare lo zucchero con la cannella per aggiungere gusto e profumo).

Ti consigliamo di servirle calde: come ogni fritto perdono di fragranza se si raffreddano.

 

Iscriviti alla nostra newsletter Resta aggiornato