Storie Estate e alimentazione

L’estate è finalmente arrivata ma le alte temperature, per quanto attese, possono mettere alla prova il nostro benessere psico-fisico, soprattutto se si segue uno stile di vita poco salutare.

Come affrontare quindi questi torridi mesi senza il fastidio dei tipici malesseri?

Iniziamo dall’alimentazione: evitiamo le carenze nutritive, come quelle di micronutrienti, che si perdono facilmente con la sudorazione. La stanchezza, la spossatezza, la mancanza di concentrazione, l’irritabilità e l’insonnia, così come i dolori e i crampi muscolari, potrebbero essere segnali di un’insufficienza di alcuni di questi nutrienti quali potassio, calcio o magnesio. Con il sudore il corpo perde liquidi e sali minerali, che dovrebbero essere mantenuti sempre in adeguate concentrazioni per svolgere al meglio tutte le funzioni vitali. Come reintegrarli? Mettendo in tavola abbondanti porzioni di frutta e verdura, acqua, frutta secca, cereali integrali e variando le fonti proteiche alternandole tra animali (carne, pesce, formaggi, uova) e vegetali (legumi e soia).

Quando l’organismo è sottoposto ad eccessivo stress a causa di attività molto intense, come ad esempio nel caso di sport prolungati, si possono utilizzare integratori di micronutrienti; ma anche in estate una dieta bilanciata è sufficiente a coprire i fabbisogni di grandi e piccini. Un adeguato apporto di vitamine e sali minerali è fondamentale anche per combattere l’afa e gli effetti dannosi dei raggi solari; alcune vitamine (come i carotenoidi) e gli acidi grassi polinsaturi (omega 3 e omega 6) hanno un’azione foto-protettiva per la pelle. Alimenti vegetali, pesce e frutta secca sono ricchi di questi micronutrienti, e aiutano a ottimizzare la risposta immunitaria della pelle esposta ai raggi ultravioletti del sole, oltre che a mantenerne l’idratazione, la produzione equilibrata di sebo e l’elasticità.

Iscriviti alla nostra newsletter Resta aggiornato