Storie Green Food Week… anche a casa

L’educazione alimentare è una partita da giocare in squadra: famiglia, scuola e istituzioni tutti uniti per raggiungere lo stesso obiettivo e garantire un futuro più sostenibile a tutti i bambini di oggi e a quelli che verranno.

L’occasione ideale per inviare un messaggio unico a tutti i bambini arriva con la Green Food Week. A scuola ci hanno pensato le Comunità, gli Istituti e Risto3, a casa tocca a te. Ma è più semplice di quello che puoi immaginare e probabilmente già lo fai quindi ti servirà solo spiegare ai bambini perché in inverno è meglio mangiare broccoli invece di zucchine.

Per rendere un po' più facile il lavoro, ecco di seguito alcuni piatti semplici, veloci, economici e sostenibili da proporre a tutta la famiglia.

Ma partiamo dagli ingredienti alla base dei tuoi piatti sostenibili.

 

Il miglio

È tra i cereali più sostenibili in assoluto: cresce su suoli poveri, ha bisogno di poca acqua ed ha un ciclo di coltura molto breve; nonostante questo ha ottime qualità nutrizionali con carboidrati, proteine e grassi buoni tutto concentrato in un chicco.

I legumi

Una volta erano chiamati la carne dei poveri ora invece vengono definiti la carne dei furbi. Possono fornire un’ottima quantità di proteine, lasciando un’impronta ambientale nettamente inferiore rispetto a quella di qualsiasi tipo di carne. Sono inoltre una tipologia di vegetale che, se ben rotate con le cosiddette colture miglioratrici, vengono storicamente considerate una medicina per la terra.

I prodotti di stagione, locali e preferibilmente biologici

Scegliendo prodotti di stagione e locali si rispettano le biodiversità e si consumano prodotti che sono naturalmente predisposti a crescere in un determinato luogo e in un determinato periodo. Hai mai visto crescere i pomodori in Trentino a gennaio spontaneamente all’aperto? Al supermercato certo li trovi ma sicuramente sono stati coltivati forzatamente all’interno di serre e trasportati per lunghi tragitti: sono quindi cresciuti consumando una quantità maggiore di risorse, aumentando ulteriormente la produzione di carboni immessa nell’atmosfera a causa dei mezzi di trasporto e, oltre al danno la beffa, perdendo per strada i già ridotti e sempre più preziosi nutrienti.  Sei poi scegli biologico, riduci ancora di più la tua impronta ambientale: i fertilizzanti chimici non sono ammessi così come non vengono impiegati organismi geneticamente modificati.

 

Ecco quindi alcuni piatti che puoi preparare con questi ingredienti:

  • Zuppa di miglio e fagioli: miglio, fagioli, patate, passata di pomodoro, olio extra vergine e aromi a piacere, è tutto ciò che ti serve per preparare un piatto unico perfetto per la cena.
  • Orzotto alla zucca: scegli tu se in zuppa o in versione asciutta tipo “risotto”
  • Pasta integrale con pesto di verdure: non serve rinunciare alla pasta, ma preferisci quella integrale.
  • Gnocchi alla trentina: un pugno di erbette e pane raffermo. Tutto quello che serve per un piatto economico, antispreco e che piace ai bambini.
  • Polpette di legumi: aggiungi della zucca per renderle più dolci o servile con un sugo di pomodoro, sarà più facile farle mangiare ai bambini.
  • Frittata…senza uova: ceci e zucchine cotte in padella. Frulla tutto, aggiungi della farina per rendere il composto meno liquido e cuoci con un filo d’olio.
  • Hamburger vegetariano: a te la scelta delle verdure! Puoi utilizzare anche quelle surgelate, ancora meglio se sono quelle cresciute nel tuo orto e conservate in freezer.
  • Chips di mela: una merenda sana, facile da produrre anche a casa
  • Biscotti con bucce di mela: perché evitare gli sprechi è la prima regola dell’alimentazione sostenibile.

Hai voglia di condividere con noi i tuoi piatti? Pubblica le foto e la ricetta su Instagram e Facebook e tagga Risto3.

Iscriviti alla nostra newsletter Resta aggiornato